L’Ordine di Malta sta giungendo quasi al suo millenario dalla fondazione. Quali sono i suoi valori immutati nel tempo?

L’Ordine di Malta è uno dei sodalizi più antichi e la sua fondazione risale al 1048. Nel corso della sua lunga storia è sempre rimasto fedele ai suoi principi fondanti “Tuitio Fidei et Obsequim Pauperum”, i quali si riflettono nell’operato dei suoi membri e in quello di migliaia di volontari.

Operato, che nel corso della storia dell’ordine, ha subito un processo di modernizzazione insieme all’evoluzione della società. Continuando a porgere il nostro sostegno e amore cristiano ai poveri, ai malati, agli sfollati e alle persone oppresse dalla guerra.

 

Quali sono le motivazioni che hanno portato alla nascita del CISOM?

Il CISOM, Corpo Italiano dell’Ordine di Malta, nasce il 24 giugno del 1970 nel giorno di San Giovanni patrono dell’Ordine di Malta. Nasce in un momento storico in cui nel nostro Paese, molti giovani sentivano il bisogno di poter intervenire a sostegno dei luoghi colpiti da cataclismi. Con l’aumento degli interventi svolti nasce la necessità di strutturarsi.

Grazie alla quale negli anni, abbiamo siglato alcuni protocolli di intesa come quello del 2008 con il Corpo della Capitanerie di Porto per il soccorso di immigranti e quello del 2009 con l’ingresso nel Sistema Nazionale di Protezione Civile italiana.

Mi piace sottolineare la doppia natura del CISOM, sia come ente strumentale dell’Ordine di Malta che mette in campo il servizio operativo e logistico sia l’attenzione che i nostri volontari rivolgono alle persone che vivono una situazione drammatica. Per poter migliorare i nostri interventi, risulta sempre più fondamentale approfondire la conoscenza delle comunità in cui viviamo.

 

Qualè stato il vostro ruolo nella realizzazione dell’Ospedale in Fiera?

Durante il primo periodo di emergenza abbiamo supportato lo staff del Dott. Bertolaso, disegnato dal presidente della Regione Lombardia come consulente per la realizzazione dell’Ospedale in Fiera a Milano. Realizzazione supportata dal punto di vista logistico anche dal CISOM in collaborazione con la Fondazione Fiera Milano e la Regione Lombardia.

Il nostro intervento, per poter contrastare la diffusione del Covid- 19, è diversificato su tutto il territorio nazionale in modo che ogni Gruppo possaintervenire adeguatamente nelle proprie comunità. Tra gli interventi svolti c’è: l’accompagnamento dei malati in ospedale, la distribuzione dei farmaci, la consegna della spesa a domicilio e il supporto nella gestione dei figli per i genitori impossibilitati a svolgere la propria attività in smart working.

 

Come si concilia la vita professionale con la dedizione al volontariato?

La mia dedizione al mondo del volontariato è nata in prima media, a seguito di un consiglio materno, prendendo parte ad un’associazione. Oggi, nonostante gli impegni lavorativi, credo che sia importante ritagliarsi un momento in cui dedichiamo gratuitamente il nostro tempo e le nostre competenze alle persone che vivono un momento di difficoltà.

 

Quale è il suo messaggio che volge ai giovani.

Invito i giovani a cercare dentro di sé quella fiammella di desiderio di aiutare gli altri, che oggi è possibile applicare in vari modi e in diversi ambiti d’azione.

 

Link consigliati:

 

Angelo Fasulo

Tota Pulchra: Associazione per la promozione sociale

Sede Legale: via della Paglia 15 - Roma (RM)   —   C.F.: 97939900581

IBAN: IT11Q062300503100004053166   —   Codice BIC: CRPPIT2P137

 

Tota Pulchra
Youtube
Instagram