Nei cinque sabato tra il 26 settembre e il 24 ottobre 2020 si terrà il corso di alta formazione in “Management dei beni monumentali religiosi”, con fruizione in presenza oppure online, organizzato dal Pontificio Ateneo Sant’Anselmo, in partnership con l’università LUMSA, oggi promosso anche dal Centro di orientamento pastorale (COP). «Il COP – spiega il presidente mons. Domenico Sigalini – è un organismo associativo a servizio della Chiesa cattolica italiana per una pastorale attenta ai segni dei tempi. Dal poter essere considerato il precursore della Conferenza Episcopale Italiana, è oggi risorsa di ricerca e di amplificazione di riflessioni e buone prassi, ovvero una voce autorevole tra CEI e Chiese particolari, in ambo le direzioni».

Circa il corso di alta formazione patrocinato, il vescovo aggiunge: «Siamo convinti che in un tempo in cui occorre incoraggiare una formazione di qualità degli operatori pastorali – perché alla buona volontà e doti naturali si uniscano le competenze necessarie – non si possono che promuovere iniziative di alta formazione, in modo particolare quando sono organizzate da prestigiose istituzioni accademiche e prevedono una fruizione online, quindi di diffusione più capillare. Nell’agire ecclesiale la formazione a distanza, particolare aspetto di “pastorale digitale”, è una opportunità da impiegare ed esplorare, perché risulti sempre più esperienza a misura d’uomo. Inoltre, l’oggetto del corso, cioè il “management dei beni monumentali religiosi”, invoca un metodo di cui la pastorale odierna non può fare a meno e che va diffuso: quello delle connessioni e dei processi. La promozione, quindi, è tutt’altro che di nicchia».

Con quaranta ore di formazione e diciannove docenti (tra cui don Valerio Pennasso, direttore dell’Ufficio nazionale per i beni culturali ecclesiastici e l’edilizia di culto della CEI), il corso è rivolto a religiosi e religiose, laici, liberi professionisti, imprenditori, laureandi e laureati, interessati a collaborare con congregazioni religiose ed enti ecclesiastici aventi importanti patrimoni mobiliari ed immobiliari. Argomento di attualità per la Chiesa sono i nuovi incentivi statali per la riqualificazione energetica ed edilizia dell’Ecobonus al 110% e del Sismabonus al 110%. Più in generale, il corso vuole indirizzare le competenze professionali valorizzando le attività di verifica e controllo necessarie per una sana amministrazione. Laici, liberi professionisti ed imprenditori frequentando il corso potranno meglio comprendere come relazionarsi con gli enti ecclesiastici, che devono rispettare il diritto canonico, al fine di avviare collaborazioni virtuose.

Ad incoraggiare la patnership tra il grande complesso universitario sull’Aventino, l’Anselmianum, e il COP, sono stati il dott. Angelo Paletta, direttore scientifico del gruppo di ricerca “Cultura e pastorale dell’amministrazione del monastero e dei beni ecclesiastici”, ed il dott. Pasquale Montalto, membro dell’assemblea nazionale del COP. La proposta ha trovato accoglimento sia da parte del decano della facoltà di teologia del Pontificio Ateneo Sant’Anselmo, sia da parte del presidente del Cop.

 

Il corso di management patrocinato dal COP si inserisce all’interno di una più ampia e innovativa strategia nella ricerca scientifica, nella didattica e nella formazione manageriale che ha trovato un supporto finanziario nella “SACCIR Industrial Network”, grande rete di imprese che ha già sponsorizzato il corso con cinque borse di studio da 1.000 euro ciascuna, destinate ai partecipanti iscritti.

Il corso ha un costo di 700 euro in modalità in presenza, e di 500 euro in modalità online. La partnership tra Pontificio Ateneo Sant’Anselmo e Centro di Orientamento Pastorale permette di iscriversi al corso con la quota agevolata di euro 200, indicando nel modulo di iscrizione il Cop quale ente di appartenenza.

Ricordiamo che è sempre possibile iscriversi o rinnovare l’iscrizione (annuale) al COP, rivolgendosi alla segreteria, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., o contattando il n. 06/6390010.

Al termine del corso verrà rilasciato l’attestato di frequenza dal Pontificio Ateneo Sant'Anselmo e dal Centro Orientamento Pastorale.

 

Ulteriori informazioni possono essere tratte dal sito dell’Anselmianum:
https://www.anselmianum.com/programmi/management-dei-beni-monumentali-religiosi/

Tota Pulchra: Associazione per la promozione sociale

Sede Legale: via della Paglia 15 - Roma (RM)   —   C.F.: 97939900581

IBAN: IT11Q062300503100004053166   —   Codice BIC: CRPPIT2P137

 

Tota Pulchra
Tota Pulchra News
Instagram
LinkedIn
Youtube