La mostra offrirà una rappresentazione di opere d’arte tessile concepite e create per l’artista M. Teresa Muñoz, incidendo sulle diverse tecniche che ha sviluppato questo genere artistico durante i secoli, sia con simbologia più tradizionale (stemmi, iconografia varia...) fino alle creazione tessili più recenti, mostrando esempi diversi degli ambiti del tessile.

Ci saranno anche delle realizzazioni che provano la versatilità della plastica tessile, con opere di oreficeria sacra, eraldica, araldica ed altri rappresentazioni iconiche sacre e profane.

 

1) Arazzo “Repostero per il Palazzo della Cancelleria Apostolica del Vaticano: con lo stemma dell'Associazione Tota Pulchra, fondata e presieduta per Monsignore Gervais, il cui nome sarà messo retro del arazzo.

Schizzo, design per l’arazzo “repostero” con lo stemma dell’Associazione Tota Pulchra: Semplificazione di due figure per farle entrare in un legame d’unione, il che è simbolico e iconico, ma anche coerente con la rifinitura, che ha delle caratteristiche del Modernismo. L’idea del colore solo si può apprezzare quando l’opera è finita, con le ricche sfumature del tessile, diverse dal colore originale. Il tutto plastico del colore sullo sfondo rosso rubino ha delle sfumature metalliche che dotano all’opera di vita, intensità e trasmette ottimismo e benessere. Quest’opera è stata realizzata integralmente seguendo gli orientamenti della tecnica medievale e manuale nel rispetto a una tradizione storico-patrimoniale da molti secoli.

Il design è anche manuale e segue la coerenza cattolica, incorniciandosi con una rifinitura, sottolineando l’eleganza delle linee, la simmetria e la sobrietà nella percezione del tutto. Senz’altro, questa sarà una creazione unica, sia per il materiale sia per la concezione liturgica-artistica, rappresentando un grande progetto culturale come Tota Pulchra. L’opera si fa con material nobili, originali ed elementi puri, specifici per l’opera, dotandola di vivacità e concordanza storico-artistica Gli arazzi “reposteros” ed altre composizioni sacre e liturgiche sono delle manifestazioni più apprezzate dell’arte sacra, servendo come sostegno iconografico e iconologico per la diffusione della verità della Chiesa Cattolica secondo ogni epoca.

2) Ornamento liturgico. Casula "Tota Pulchra".

Opera d’arte tessile per il culto, coerente col cerimoniale e armonica cromatica e simbolicamente. Tecnica e Disegno manuale con material puri. Realizzazione con protocollo e rigore centenario con i materiali, parte costituente del significato sacro. L’opera è stata fatta con fili d’argento. Nel petto si è lavorato a maglia la Santa Croce con colori ligurgici (rosso, azzurro, verde e bianco) trattati in maniera equilibrata. Così si mantiene la serenità e il raccoglimento, col rilievo centrato dell’immagine della Madonna Immacolata, ricamata in seta. Lei appare sopra un medaglione decorato con lustrini e incorniciato con perle, pietre intagliate e cristalli sottili. Nella parte posteriore c’è l’iscrizione “Tota Pulchra” e l’anagramma di Maria.

Gli elementi decorativi della Santa Croce si scelgono per l'importanza il significato simbolico e liturgico nel contesto della tradizione della Chiesa Cattolica. Il trattamento vegetale della decorazione liturgica nonché altre manifestazioni artistiche in cui la Chiesa è l’apice dell’arte occidentale, ha costituito un elemento ricchissimo, dopo 2000 anni di cultura religiosa e le Sacre Scritture  che mi servono per scegliere la base artistica e simbolica. In questo caso è la Santa Madonna Immacolata, rappresentata in maniera esplendorosa e magnificenza, provocando un’estasi  di religiosità nella contemplazione. In quest’opera ho voluto esprimere le parole del Santo Padre Francsco, la bellezza della fede e proclamare il messaggio e la grandezza della Creazione di Dio.

La creazione artistica inizia col disegno dell’opera, stabilendo le proporzioni degli elementi che costituiscono la composizione. Anche, come lavoro previo si studiano diversi stili artistici della decorazione, la simbologia a sviluppare e la coerenza artistica con tutta la forma dell’opera. Una fase particolarmente delicata è dotare di colore al design e creare i contrasti cromatografici, adattando i colori sulla carta al colore del tessile, che possono cambiare dipendendo dalla luce. Ogni lavoro è particolare nella sua composizione e design, perciò ogni opera è unica e singolare.

Le diverse tecniche che si sono sviluppate da secoli sono anche presenti nella mostra, essendo molto difficili di fare, richiedendo molti anni di studio. Le diverse generazioni in questo settore fanno possibile che l’artista possa usarle per la creazione e concezione artistica di ogni singola opera. El tessile usa tecniche medievali, ricami autentici, pizzo spagnolo, tecniche del “repostero”, innesti, tecniche di composizione che includono vetro, perle, fili metallici con luminosità, policromia, seta e tanti altri materiali.

Tra l’ideazione e la creazione non ci sono intermediari. In ogni processo si devono incorporare le tecniche adeguate e prevedere tutti i passi per il conseguimento degli obiettivi.

 

Teresa Muñoz Guillén

 

Scarica la presentazione

File name: munoz.pdf

2140 113

Tota Pulchra: Associazione per la promozione sociale   —   C.F.: 97939900581

Sede Legale: via della Paglia 15 - Roma (RM)   —   IBAN: IT16L0623003218000063594579

Tota Pulchra
Tota Pulchra Events
Twitter
Youtube
Instagram