Venerdì 9 novembre è stata avviata la III edizione del “Laboratorio di agiografia, filologia, edizione, interpretazione delle fonti” promossa dalla Scuola Superiore di Studi Medievali e Francescani della Pontificia Università Antonianum, in collaborazione con l’Associazione Italiana di Studio della Santità, dei Culti e dell’Agiografia, con il Centro Culturale Aracoeli e il Centro Studi Santa Rosa da Viterbo.

Il Laboratorio, di cui sono una delle partecipanti, che ha come obiettivo quello di introdurre gli studiosi alle tecniche e ai metodi di edizione delle fonti agiografiche, quest’anno è dedicato allo studio dell’“Ufficio liturgico delle stimmate di san Francesco d’Asssi” a cura del Prof. Filippo Sedda specializzato proprio nello studio delle fonti liturgiche.

I partecipanti sono studiosi di diverse regioni d’Italia che, una volta al mese, si riuniscono nelle aule dell’Antonianum e sotto la guida e il coordiamento del Prof. Attilio Bartoli Langeli, stimatissimo paleografo e diplomatista, a cui si affianca ogni anno uno specialista in materia, svolgono il lavoro di edizione sui testi che vengono sottoposti alla loro attenzione.

Se quest’anno, come già detto, il protagonista è san Francesco d’Assisi, la I edizione (a.a. 2016-2017), a cura della Dott.ssa Eleonora Rava, a cui ho ugualmente partecipato, è stata dedicata alla figura di Rosa da Viterbo, per l’esattezza  all’edizione critica della “Vita e dei Miracoli” della santa contenuti nel ms del processo callistiano conservato presso l’Archivio del Monastero di Santa Rosa.

Questa occasione di studio mi hanno condotta a voler proseguire ed approfondire le tematiche sulla santità di Rosa che si sono concretizzate nella mia partecipazione come relatrice, insieme alla Dott.ssa Rava, al Convegno di studi, 19-20 aprile 2018, intitolato a “I Santi internauti”.

Organizzato e ospitato dal Dipartimento di Lettere e Beni Culturali dell’Università della Campania “Luigi Vanvitelli” a cura del Prof. Daniele Solvi, il Convegno è stato un primo momento di riflessione “sullo specifico tema dei Santi e della devozione nel mondo contemporaneo”.

In particolare insieme con la Dott.ssa Eleonora Rava, abbiamo presentato una relazione a due mani dal titolo Wiki-agiografia: il caso di Rosa da Viterbo avente come obiettivo quello di mettere a confronto le eventuali uguaglianze e divergenze tra le modalità redazionali delle agiografie medievali e contemporanee. E’ stato condotto quindi un confronto circa la modalità di costruzione della Vita di Rosa da Viterbo nelle fonti rosiane medievali e la Vita della Santa proposta nel web in particolare nell’attuale pagina di wikipedia dedicata alla santa. Pagina che è stata da me aggiornata, ricorrendo alle fonti ma che ancora attende di essere caricata perché sottoposta al dovuto controllo e correzione da parte di esperti del settore.

 

Romina De Vizio

Tota Pulchra: Associazione per la promozione sociale   —   C.F.: 97939900581

Sede Legale: via della Paglia 15 - Roma (RM)   —   IBAN: IT16L0623003218000063594579

Tota Pulchra
Tota Pulchra Events
Twitter
Youtube
Instagram