Comunicati

Martedì 14-05-2019, presso l'Istituto Storico Austriaco (Viale Bruno Buozzi n.111 - 00197 Roma, ore 18:00/20:00), in collaborazione con l'associazione "Austriaci in Roma", è avvenuta la presentazione dei saggi della dott.ssa Tamara Scheer e dell'arch. Giuseppe Baiocchi. L'evento, presentato dal direttore dell'Istituto dott. Andreas Gottsmann, ha visto dopo un'introduzione sull'Impero dell'Austria-Ungheria della dott.ssa Scheer, una prima analisi sugli antichi idiomi in uso durante la Monarchia Duale, come vecchi modi di dire e singole parole, oggi scomparse in Austria; in seconda battuta l'autore del saggio di "Finis Austriae. Sul tramonto dell'Europa" l'arch. Baiocchi ha raccontato al pubblico la tematica architettonica intrapresa nell'opera, soffermandosi in particolar modo "dallo storicismo di Sitte, alla rivoluzione di Adolf Loos".

Un fulmine a ciel sereno quello che ha colpito l’Associazione di promozione delle Arti Tota Pulchra: il 29 maggio, a seguito di un attacco cardiaco improvviso, è venuto a mancare all’affetto dei suoi cari l’artista Alberto Valentino, battezzato dalla Critica come il "Salvador Dalì della cravatta" per il look (baffi e capelli scompigliati) che ricordava quello del celebre pittore spagnolo surrealista Salvador Dalì. L’artista romano era uno sperimentatore azzardato che creava abiti su misura per uomini e donne, ma soprattutto è stato colui che ha innovato e rivoluzionato la cravatta, nella forma e nei tessuti, elevandola ad opera d'arte.

Gemellaggio artistico e musicale, tra i giovani di Napoli, Taormina e Castellamonte, in ricordo della giovane Annalisa Durante, uccisa dalla Camorra all’età di 14 anni.

Nessuno può impedirci di essere liberi, di sognare, di esprimere le nostre idee e farle diventare la scintilla che darà vita a una società migliore: questo è quello che la giornata di sabato 11 maggio 2019 ha voluto manifestare attraverso la musica.

Si, la musica, arte sublime che ci proietta in un universo ricco di amore e libertà, passione e sentimento, di riscatto sociale e voglia di giustizia, ha fatto breccia nei nostri cuori, ricordandoci come l’arte e in particolare la MUSICA è contro la violenza di strada causata dalla Camorra, che cerca con modi coatti e intimidatori, di controllare i nostri territori di libera espressione, come la città di Napoli.

Giovedì 06-06-2019, dalle ore 18:40, presso la splendida cornice del Palazzo della Cancelleria Apostolica in Piazza della Cancelleria 1, si terrà il concerto di beneficenza "Speranza", importante appuntamento con la solidarietà il cui ricavato sarà interamente devoluto allo sviluppo di programmi sociali e culturali in favore degli artisti che, in una società attanagliata dalla crisi, fanno fatica ad affermare il loro indiscusso genio creativo. Il concerto, che cade proprio nel mese di giugno dedicato al Sacro Cuore di Gesù, è organizzato dal Presidente dell’associazione culturale Misima, Mario Tarroni, in collaborazione con l’associazione di promozione sociale delle Arti Tota Pulchra diretta dal Presidente Mons. Jean Marie Gervais.

E’ grazie a un grande desiderio di Bruno Vespa, accolto con gioia dal sindaco di Roma Virginia Raggi, se la colonna dell’Immacolata Concezione, che sorge accanto a Piazza di Spagna, nella adiacente Piazza Mignanelli, ritorna ad essere illuminata dopo tantissimi anni di buio. La colonna, inaugurata l’8 dicembre 1857 grazie al lavoro certosino dell’architetto Luigi Poletti, è dedicata al dogma dell’Immacolata Concezione. Da ricordare che, ogni anno, il Santo Padre si reca sotto la statua della Madonna per unirsi all’omaggio della Città di Roma a Maria portando come dono un cesto di rose. Le rose stanno a indicare l’amore e la devozione del Papa, della Chiesa di Roma e degli abitanti della Città, che si sentono spiritualmente figli della Vergine Maria, e con questa corona vogliono deporre le loro ansie e speranze ai piedi della celeste Madre del Redentore.

Analizzando una figura così ricca di sfaccettature come quella del Poeta Lucio Piccolo di Calanovella, si corre il rischio di perdersi tra i meandri dei suoi paesaggi agresti, delle sue figure senza tempo, delle sue presenze oniriche, ma soprattutto del senso di appartenenza che accompagna velatamente ogni sua opera, come fosse pregiatissima seta.

Ricordare l'opera e l'artista ci viene insegnato sin da piccoli, ma ricordare l'uomo, benché apparentemente facile, serba in se non poca complessità. Il 26 Maggio 1969 veniva a mancare non solo un fratello, un cugino, un nipote, ma soprattutto un padre che lasciava, all'età di 9 anni, un figlio al quale sarebbe venuta meno una figura portante della sua vita.

Tota Pulchra International, associazione impegnata nella promozione e nella diffusione dell'arte e della cultura sul nostro territorio, ha patrocinato e finanziato con grande soddisfazione, la realizzazione di un importante corso di arte e tecniche artistiche del passato, destinato a continuare nel tempo, grazie ai rapporti che si sono instaurati con la preside dell'istituto A. Valente di Sora Clelia Giona, la quale, ha mostrato disponibilità e professionalità nel garantire la buona riuscita dell'evento, impegnandosi, in futuro, a coinvolgere anche diversi indirizzi di studio (liceo Classico e Linguistico),  così da offrire e permettere, a tutti gli studenti che oggi vogliono e cercano un palcoscenico in cui esibirsi, di esprimere l'arte nella sua dimensione TOTALE (pittura, scultura, poesia, teatro…).

Tota Pulchra: Associazione per la promozione sociale   —   C.F.: 97939900581

Sede Legale: via della Paglia 15 - Roma (RM)   —   IBAN: IT11Q0623005031000040531966

Tota Pulchra
Tota Pulchra Events
Twitter
Youtube
Instagram