Solo l’arte ci salverà. Tutte le espressioni dell’arte. Nel corso della quarantena, che è durata non solo un’intera Quaresima ma anche un intero Tempo Pasquale, la libertà di culto - un diritto costituzionale sancito dagli artt. 19 e 20 della Costituzione italiana - è stato calpestato per la prima volta nella storia in tempo di pace.

La nostra profonda amarezza è stata in qualche modo attenuata non tanto da povere celebrazioni in live-streaming ma dal talento degli artisti, che non si sono arresi e sono riusciti a trasmettere la loro passione attraverso il quinto elemento: l’etere.

“Ether il quinto elemento”, il podcast di Isabel Russinova e Rodolfo Martinelli Carraresi, è riuscito egregiamente a sottrarci in qualche modo ai nostri arresti domiciliari, trattenendoci di arte, di ambiente, di sostenibilità, di diritti, con particolare attenzione nei confronti delle donne.

In questo tempo di reclusione, era veramente salutare spegnere la voce dei media ufficiali, che ci tagliavano il soffio vitale martellandoci cifre impressionanti, per ricevere l’ossigeno dell’arte e della cultura, che dovevano rimanere off limits fino al 31 dicembre per teatro e cinema e fino al 31 marzo 2021 per il turismo. E se gli Stati, dalla Cina all’Italia, alla Francia e alla Spagna, hanno mortificato i credenti poco difesi da pastori timorosi, gli artisti invece hanno saputo raccogliere la sfida lanciata dalla valanga di Decreti liberticidi e finalmente fare allentare gran parte dei divieti già dal 3 del prossimo mese di giugno.

Complimenti, quindi, alla conduzione di “Ether, il quinto elemento” tutta al femminile. Le donne possono essere più audaci degli uomini nei tempi particolarmente difficili, come ci lo dimostrarono la Contessa Matilda di Canossa, straordinaria alleata di Gregorio VII nella lotta delle investiture, Santa Caterina da Siena, che fece tornare il Papa a Roma dopo un lungo esilio in Avignone, o Santa Giovanna d’Arco, che segnò la fine della Guerra dei Cento Anni.

Complimenti prima di tutto a Isabel Russinova, amica di “Tota Pulchra”, ideatrice ed autrice del progetto; a Tiziana Primozich direttrice del magazine web Daily Cases ed, infine, a Macri Martinelli Carraresi, redattrice della stessa testata e parte integrante dei dibattiti.

Qui sotto la seconda tranche (dalla puntata 7 alla puntata 12).

 

J.M.G

Tota Pulchra: Associazione per la promozione sociale

Sede Legale: via della Paglia 15 - Roma (RM)   —   C.F.: 97939900581

IBAN: IT11Q062300503100004053166   —   Codice BIC: CRPPIT2P137

 

Tota Pulchra
Tota Pulchra News
Instagram
LinkedIn
Youtube