ANTICOTESTAMENTO - Capitoli Uno e Due

Spettacoli
2017-10-20 21:00
Sala Baldini, Chiesa di Santa Maria in Campitelli Roma, Italia

Il tempo di Giuditta è così lontano dal nostro? Non si direbbe. La guerra resta una collisione di corpi, una resa e una battaglia fra ragioni che prevedono una stretta sorveglianza. Nel millennio post digitale duole come il conflitto non abbia subito deviazioni e salti simbolici tali da fare che si estingua con una partita a scacchi, o un’azione teatrale. Invece, le stazioni della guerra contemporanea soverchiano le cose della vita sulla carne, come in ogni epoca.

L’ultimo progetto della C.T. Genesi Poetiche è una messa in scena del Vecchio Testamento, attraverso quattro ‘figure’, una delle quali è fra le più note eroine della pittura del Seicento: Giuditta, per l’appunto. Il capolavoro pittorico di Artemisia Gentileschi. "Giuditta che decapita Oloferne" (1620 ca.) rimanda alla biografia della pittrice e al suo stupro impunito, oltreché a una storia parallela, e talvolta carsica, di donne forti e indipendenti; una storia biblica intessuta di prevaricazione e sangue. Così, Giuditta, nobile donna d'Israele, si addossa il peso di una situazione politica delicata, e lo fa con la consapevolezza della guerriera che non conosce diplomazia. Se le armi sono di ferro, anch'essa non potrà far altro che ripagare il nemico della stessa moneta, con l'ausilio di una lama ancor più affilata: la bellezza. In linea con la ricerca della C.T. Genesi Poetiche — compagnia fondata nel 2016 da Gianluca Paolisso e Daria Contento con l’intento di perlustrare possibilità drammaturgiche inattese a partire dal corpo dell’attore —, il corto desidera mettere in luce non solo la storia che precorre la realizzazione di un'opera d'arte, ma anche i temi di stretta attualità che la rendono immortale.

Il prossimo 20 ottobre 2017 (presso la Sala Baldini- piazza S.Maria in Campitelli 9) Mons. Jean Marie Gervais, Presidente dell’associazione per la promozione delle arti “Tota Pulchra”, presenterà “Giuditta, ovvero le quattro stazioni di una guerra”, al quale farà seguito “A-MORS, ovvero l'ultimo ballo”, il nuovo corto liberamente ispirato a Il Cantico dei Cantici.

Giuditta Godano

 

 

Gianluca Paolisso (Regista, Drammaturgo, Attore e Direttore Artistico della C.T. Genesi Poetiche), si diploma in Recitazione presso l'Accademia Internazionale D'Arte Drammatica del Teatro Quirino - Vittorio Gassman, dove ha avuto il privilegio di studiare con i grandi maestri della scena teatrale e cinematografica italiana e internazionale, tra cui ricordiamo Paolo e Vittorio Taviani, Gigi Proietti, Ugo Pagliai, Lello Arena, Carlo Boso, Kristoff Gedrojc, Olli Hauenstein, Sergio Basile, Rosa Masciopinto e tanti altri.
Frequenta corsi di alta specializzazione attoriale con Giancarlo Sepe, Pierpaolo Sepe, Daniele Salvo, Melania Giglio e Andreas Rallis.
Dopo anni di esperienze teatrali in Italia e all'estero, fonda con l'Attrice Daria Contento la C.T. Genesi Poetiche.
Requiem for Medea rappresenta la prima produzione del gruppo, nonché il debutto di Paolisso alla Drammaturgia e Regia.
Segue HamleTown, riscrittura del Dramma shakesperiano che al suo debutto registra cinque repliche sold out. Lo spettacolo viene invitato dal Maestro Giancarlo Sepe nel suo storico teatro di Trastevere, La Comunità.
Paolisso si sperimenta alla Regia cinematografica con RADICI, ciò che resta dell'Ego, primo Shortmovie della Compagnia.

 

Daria Contento, Attrice, Aiuto Regia e Rappresentante Legale della C.T. Genesi Poetiche) si diploma in Recitazione presso l'Acting Training Beatrice Bracco.
Frequenta corsi di alta specializzazione attoriale con Carlo Boso (Commedia dell'Arte) e Vladimir Olshanski (Clownerie); si specializza in acrobatica e acrobalance presso la Scuola Romana di Circo, dove ha avuto il privilegio di studiare, tra gli altri, con Federico Ragazzo, acrobata della Compagnia Della Rancia.
Prosegue i suoi studi sotto la direzione di Daniele Monterosi presso ESTAD, training professionale per Attori.
Il Primo Gennaio 2016 fonda con Gianluca Paolisso la C.T. Genesi Poetiche.
In Requiem for Medea è attrice e sola protagonista in scena.

 

Elèna Elizabeth Scaccia, Attrice, Danzatrice e Storica dell'Arte, si è formata presso il Teatro Greco, l'Accademia Internazionale di Teatro e la New York Film Academy.
Ha lavorato con Gigi Proietti, Marco Carniti, M. Margotta, Lindsey Kemp, I. Chubbuck e la Compagnia di Pina Baush.
Oltre all'attività artistica insegna danza e teatro per l'infanzia e come storia dell'Arte collabora con alcune gallerie d'arte romane.

 

 

Ivano Conte (Attore, Aiuto Regia), si laurea in Interpretazione e Traduzione presso l'Università UNINT di Roma.
A seguito del diploma in Recitazione presso il Cantiere Teatrale (Roma), sotto la Direzione Artistica di Elisabetta De Vito e Ciro Scalera, si specializza nel Corso di Formazione Professionale per Insegnanti del Metodo Feldenkrais.
Tra i suoi corsi di alta specializzazione attoriale ricordiamo workshop con Carlo Boso, Vladimir Olshanski, Augusto Fornari, Nicasio Anselmo e Anabella Cerliani.

 

Telefono
335/5853284 - 349/7737793
Email
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Luogo
Piazza di Campitelli, 9
00186 Roma RM, Italia
Scarica

Google Maps

Altre date

  • 2017-10-20 21:00

 

Tota Pulchra: Associazione per la promozione sociale   —   C.F.: 97939900581

Sede Legale: via della Paglia 15 - Roma (RM)   —   IBAN: IT16L0623003218000063594579

Facebook
Youtube
Instagram